• put your amazing slogan here!

    Pulire il sensore di una reflex digitale


    Puntini, macchie nelle foto?  
    Aiuto, la mia fotocamera non funziona più bene come prima!
    Calma, forse si tratat di polvere sul sensore.

    La polvere sul sensore può incidere negativamente sul funzionamento delle nostra fotocamera?

    Certamente, la polvere può incidere sul funzionamento della macchina e anche sulla qualità delle foto, perchè alla fine la ritroviamo sotto forma di puntini o macchie di vario genere sulle nostre foto

    E con le compatte?


    Se usiamo una compattina, la polvere non deve preoccuparci più di tanto: basta un po’ di attenzione a non toccare mai con le dita la lente ed evitando luoghi polverosi durante l'uso dello zoom.

    Come riconoscere un sensore è sporco?


    E' abbastanza semplice, basta  fotografare un foglio di carta bianco illuminato in modo uniforme, a diaframma chiuso, impostando la minima distanza di messa fuoco per meglio sfocare l’immagine.


    Successivamente importiamo l'immagine sul nostro programma di fotoritocco preferito, alziamo il contrasto e ispezioniamo con la massima attenzione tutta la foto, angoli e bordi compresi.


    Metodi di lotta alla Polvere sul sensore


    A meno che Godzilla non ci stia inseguendo bramoso di sangue, pevenire una simile "calamità" è sempre meglio che curate. Vediamo come:

    1. Riponiamo la nostra reflex e gli obiettivi dentro un contenitore ( zaino, borsa, custodia, ecc) sempre pulita
    2. Procuriamoci un sacchetto di Silica gel da portare sempre nello zaino
    3. Pulire sempre anche la lente posteriore degli obiettivi con l'apposita pompetta.
    4. Lavare con acqua e sapone anche i tappi di plastica sia degli obiettivi che della fotocamera
    5. Quando sostituiamo l‘ottica, facciamolo velocemente tenedo il corpo macchina inclinato verso il basso.
    6. Se fotografiamo in presenza di vento, bufera, spiaggia, cambiamo l’obiettivo dietro un riparo, oppure all'interno di un bel sacchetto di plastica trasparente da ripiegare e riporre nella borsa per il seguente uso.
    La mia reflex ha un sistema automatico di pulizia del sensore, quindi non mi preoccupo!

    E vero, le reflex moderne hanno questa possibilità, ma è valida fino ad un certo punto e solo se l'operazione viene eseguita in un certo modo, ovvero mantenendo la macchina parallela
    al terreno (e non inclinata verso il basso o verso l’alto).
    Così facendo però la polvere viene si eliminata dal sensore, ma  finisce su gli altri componenti , all’interno del corpo macchina o sulla lente dell’obiettivo.

    Esiste un fai-da-te per risolvere questo problema?

    Si, ma ricordiamo prima che: il sensore è estremamente fragile e può venire facilmente danneggiato: seguire con attenzione le istruzioni della vostra fotocamera e dei kit appositi
    Non utilizzare mai una pompetta con pennellino, poiché le setole potrebbero danneggiare il sensore
    Non strofinare la superficie del sensore per nessun motivon al mondo!.

    Le soluzioni classiche sono l'apposita pompetta, oppure la pulizia ad umido con spatole appena imbevute di liquidi altamente volatili ( l'alcool isopropilico) usando qualche piccola precauzione.

    Procediamo cosi:
    1. Procuriamoci un kit per la pulizia tipo questo: Kit per la pulizia del sensore, Bastoncino con estremità adesiva per la rimozione della polvere
    2. Non esporre MAI il sensore alla luce diretta del sole o a fonti di luce ad incandescenza in generale. Meglio operare sotto una fonte di luce fredda, come quella prodotta dai neon.
    3. Prima di iniziare fare un prova usando il prodotto col relativo cotton-fioc sulla superficie di un cd, tenedo l'asta perfettamente verticale.
    4. NON effettuate movimenti del corpo troppo bruschi, onde evitare piccoli vortici di aria-polvere.
    5. Tenere a portata di mano un supporto dove poggiare il cotton fioc, in modo che mai tocchi qualche superficie che potrebbe contaminarlo, cedendogli polvere.
    6. Poggiamo la nostra macchina su un tavolo con l'apertura dell'attacco dell'obiettivo rivolta verso l'alto
    7. Impostiamo da menù la pulizia manuale del sensore ( oppure attraverso l'apposito comando "specchio su", che mantiene il sensore privo di alimentazione) e TAMPONIAMO delicatamente (mai strisciare! pena l'irrimediabile rigatura del sensore) l'intera superficie

    Alcune raccomandazioni importanti: l'operazione è delicata, quindi utilizzate la massima accortezza e previdenza.
    • - la batteria della macchina fotografica deve essere alla massima carica perchè l'otturatore e lo specchio non devono assolutamente chiudersi mentre si opera al suo interno, pena danni irreparabili o comunque molto costosi.
    • - il tampone in gel deve essere ripulito dopo ogni uso con la apposita carta adesiva
    • - il tampone NON deve essere toccato con le mani, non deve venire in contatto con qualunque tipo di superficie che non sia quella da pulire.
    • Dopo la pulizia, per chi ha una Canon, memorizzare i "Dati per l'eliminazione della polvere" per poter avere in automatico l'opzione di eliminazione della polvere in post-produzione.

    Come test finale, effettuate uno scatto di prova, zummando come descritto sopra.


    L’assistenza specializzata

    Ricordiamo che il modo più sicuro per rimuovere la polvere dal sensore è quello di rivolgersi a un professionista. Naturalmente l'operazione non è gratuita ma, se non siamo particolarmente abili manualmente, ne vale certamente la pena.

    0 commenti:

    Segui il blog via Email

     

    Visualizzazioni totali

    Followers